Navigate / search

detesto

le commesse che chiedono “desidera qualcosa?”,
le partite del cuore,
le soubrettine che dicono: voglio un uomo che mi faccia ridere-in un uomo la prima cosa che guardo sono le mani-voglio dimostrare di non essere solo bella-il mio modello è la Carrà.
le finte file fuori dalle discoteche per far credere che si faccia a botte per entrare lì.
le fiction su tutte le forze armate possibili.
i camerieri che recitano il menù a memoria e tu finisci per dire un piatto a casaccio pur di non fargli ripetere il tutto.
i comici che si travestono con occhialetti spessi,magliettina a righe orizzontali e pantaloni troppo corti.
Costanzo,Laurenti e Insegno.
gli applausi a ogni minima stronzata e le risate finte di Striscia la notizia.
Svegliarmi presto.
Le persone che neanche ti conoscono e già ti chiamano: “tesoro” e “stella”.
gli speciali di Porta a Porta su Cogne e Novi ligure
Le copertine di Panorama
La sinistra snob e la sua elite culturale
La destra cafona e retorica
Il centro pavido e senza identità
Gli scrittori compiaciuti
I finti ribelli
Le mode spirituali
continua……

Leave a comment

name*

email* (not published)

website