Navigate / search

el alamein

Non ho l’ipocrita e insensato campanilismo cinematografico di chi dice: Andate a vedere il cinema italiano! Io vado poco a vedere il cinema italiano perchè se ne fa poco e spesso quel poco che se ne fa, fa pure schifo. E tra l’altro vedendo quali film “di interesse culturale” finanzia lo stato italiano con i nostri soldi, in linea di massima mi passa definitivamente la voglia.
Comunque è un discorso generale che ovviamente contiene delle eccezioni. Quest’anno mi è piaciuto molto l’ultimo film della comencini “il più bel giorno della mia vita”, pur non amando molto la Ceccarelli e la sua recitazione. e ieri sera mi è piaciuto moltissimo “El Alamein” del regista Enzo Monteleone, che narra la poco conosciuta battaglia in egitto tra italo-tedeschi e inglesi nel corso della seconda guerra mondiale.Forse non è neppure esatto dire che narra la battaglia e neppure che narra l’atrocità della guerra perchè di sangue se ne vede davvero poco. Narra la stupidità della guerra , di una delle tante guerre dimenticate in cui migliaia di soldati sono stati mandati a morire. Narra le storie di questi soldati. Vorrei spendere due parole sugli attori. In questo film sono eccezionali. Mi inchino di fronte alla bravura della casting Beatrice Krugher della cattleya che li ha trovati e della produzione, la medusa,che ha scommesso su volti poco conosciuti. Pierfrancesco Favino , già visto ne “l’ultimo bacio” e nel brutto “Da zero a dieci”, è splendido nel ruolo del sergente Rizzo, il veneto illetterato ma profondo che combatte con coraggio e patriottismo per quella patria che l’ha dimenticato nel deserto. Un film senza la retorica di mille film americani sulla guerra, specie quelli con mel gibson. un film in cui gli eroi sono tali pur non centrando al primo colpo il cingolato nemico.Molto bravi anche Paolo Briguglia (e mooolto carino) ed Emilio Solfrizzi, uno dei pochi cabarettisti ad aver intrapreso la strada d’attore non brillante con meritato successo.
Le parole del regista e un sacco di altre informazioni le trovate bel sito del film :
http://www.medusa.it/elalamein/
Un film sui nostri morti dimenticati tra le sabbie del deserto.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website