Navigate / search

ricevo e pubblico

Gentile signorina Selvaggia,non ho mai visto alcuna sua performance teatrale (del resto non vado a teatro dalla mia ultima recita scolastica, mi pare nel ’31). Né ho potuto ammirarla al Costanzo show, perché purtroppo quella sera mia nipote Crizia ha voluto assolutamente vedere un’altra trasmissione. Tuttavia seguo quasi quotidianamente il suo bloc, blog o come accidenti si chiama questa diavoleria colorata che – opportunamente munito di buoni occhiali – guardo per rallegrarmi, di nascosto, durante l’intervallo del corso “Nonni in Internet” finanziato dal Comune di Milano, che frequento alla sede Arci del Corvetto.Non è che comprenda bene tutte le sue battute, anzi ho spesso difficoltà, ma posso dirle che la sua personalità mi ricorda moltissimo quello della mia adorata moglie Sabina, che scriveva un diario su un quaderno da me scoperto purtroppo solo dopo la sua prematura scomparsa, avvenuta nel ’57 (aveva 31 anni) per un incidente in idrovolante. Un giorno glielo mando. Anche lei voleva fare l’attrice, ma non me l’ha mai detto.Ora devo andare perché torna l’insegnante e se vede che noi nonni scriviamo di nascosto si altera subito.Un cordiale e rispettoso saluto.G.D.B.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website