Navigate / search

disgustosa autocelebrazione

Lo so che è autocelebrazione, lo so che ‘ste cose non si dicono, lo so che quando ciò che sto per fare lo fanno Striscia, la Venier, le Iene, Costanzo, Zelig io pronuncio frasi che neanche un camionista calabrese bloccato il sette d’agosto sulla Brennero Modena.. Però oggi voglio ringraziare le 1150 persone che ieri hanno visitato il mio sito. Applausi finti. Se tutto questo lo devo solo alle mie tette, e so che esiste una corrente di pensiero a tal proposito ( è una branca della tettonica che anzichè spiegare la deriva dei continenti spiega quella del maschio alla deriva), beh, domani vado alla Sai e me le assicuro. Risate finte. Sigla, veline e a seguire un film mai trasmesso: “Mamma ho perso l’aereo!”

Leave a comment

name*

email* (not published)

website