Navigate / search

Glamour

Sarò buona, anzi, glamour

Lunedì, avendo ben quattro ore e mezzo a disposizione, sono salita sul pendolino Roma-Milano con una quantità di quotidiani e riviste impressionante , anche perché a forza di fare questo tragitto so esattamente quante balle di fieno ci sono tra la stazione di Fiorenzuola e quella di Fidenza. Apro il mensile “Glamour” e mi imbatto subito nell’editoriale del direttore Danda Santini. Comincia così: “La e-mail arrivata in redazione era davvero divertente. Passava in rassegna i titoli di copertina dell’ultimo nato tra i nuovi mensili maschili e li chiosava uno per uno. Il titolo: “Falle dire basta stanotte”. La risposta: “Farmi dire basta è facile. Vorrei qualcuno a cui dover dire “Ancora” . Oppure: “Mangi il doppio, pesi la metà!”. Risposta: “Dipende la metà di cosa. Se io mangio il doppio, divento la metà del Partenone.” E via discorrendo. (….)”Insomma , la fonte , secondo il direttore , sarebbe “una e-mail arrivata in redazione”. Va bene che la tecnologia fa passi da gigante, ma direttore, le garantisco che a quella e-mail, due settimane fa, a Torino, lei ha stretto la mano. E sempre quella e-mail era uno dei relatori, insieme a lei, Biavardi ed altri, alla conferenza sui magazine maschili e femminili, che si è svolta a Torino presso la Sala Graneri.Quella e-mail , a inizio conferenza, è stata presentata come “l’autrice della famosa lettera su For Men Magazine”, ha scherzato anche sulla sua rivista (Glamour) e quella lettera è stato un tema su cui si è ironizzato a lungo , mi sembra di ricordare. E vabbè, chiudiamo qui il discorso, anche perché “ i miei affari mi annoiano a morte. Preferisco quelli degli altri.” Lo dice una e-mail che m’è arrivata in redazione. O magari era Oscar Wilde?

Leave a comment

name*

email* (not published)

website