Navigate / search

le mie solite figure

Qualche giorno fa, dopo due anni di utilizzo del computer, ho scoperto come si fa ad inserire una foto come sfondo del desktop.Oggi in aeroporto, al controllo passeggeri, passo sotto il metal detector e vabbè, cominciano a suonare pure le campane di Piazza san Marco. Accertato il fatto che era solo colpa della mia cintura, l’addetto ai controlli mi chiede di aprire la valigetta del computer portatile e di accenderlo.Capisco che non ho proprio l’aria dell’agente di borsa.Il problema è stato che due giorni fa appunto, in uno slancio di modestia, come sfondo del mio desktop avevo messo la mia foto per Capital in reggicalze.Dovevate vedere la faccia. La mia, in particolare.Ho fatto tutto il viaggio sotto la pancia dell’aereo dalla vergogna.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website