Navigate / search

Melissa P. e le altre

Visto l’incredibile successo editoriale di “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire” di Melissa P., diario bollente di una sedicenne catanese che narra la propria iniziazione sessuale, tutte le principali case editrici sono in procinto di pubblicare roventi diari autobiografici di giovani e disinibite adolescenti.Ecco l’elenco di alcuni titoli in uscita: “Cento colpi in banca prima di andare a dormire” di Ottavia K.Ottavia K. è una tredicenne morbosa che diventa rapinatrice di banche perché i genitori che avevano un negozio di passamontagna falliscono e in casa rimane un sacco di merce invenduta.Ottavia K. racconta nel libro come la faccia impazzire entrare in banca in guepiere, calze a rete e lo zainetto di Hello Kitty sulle spalle, sequestrare il cassiere nel caveau e dedicarsi a pratiche estreme come la marchiatura a fuoco del proprio codice abi sulle natiche del vicedirettore e del cab sull’inguine di tre o quattro broker dell’istituto San Paolo di Torino. Particolarmente raffinata la scrittura, giocata soprattutto su doppi sensi linguistici di un certo fascino quali: “Fammi un versamento”, “Aprimi il caveau” o “ Un bot e via”.Le pagine più morbose sono sicuramente quelle in cui Ottavia K. racconta quando, con la catenella della penna di uno sportello, lega i polsi al cassiere e lo costringe a cambiare l’insegna luminosa della “Banca del Monte dei Paschi” in “Banca del Monte di Venere”.“Cento colpi di stato prima di andare a dormire” di Conchita S.Sono le pruriginose confessioni erotiche di una quattordicenne cilena che vive per cento giorni una torbida relazione sessuale con Gianni Minà e puntualmente raggiunge il piacere solo se lo destituisce e prosegue l’atto con un ex – ufficiale dell’esercito boliviano. “Cento colpi di mortaio prima di andare a dormire” di Cecilia P.Cecilia P. è, a soli dodici anni, generale di corpo d’armata dell’esercito.Cecilia ha due perversioni sessuali: la prima è che le piace farlo con le due sentinelle che stanno in garitta dentro un carro armato ultraleggero Leopard con i ribaltabili e l’impianto stereo che suona a settantotto giri l’inno di Mameli.La seconda perversione è mettersi nuda, avvolta solo da una bandiera dell’Onu, e provocare con uno spogliarello i marinai italiani che si stanno imbarcando da Livorno.La trama è abbastanza semplice: ogni tre pagine c’è un amplesso, per cui fino a pagina novanta ci sono trenta amplessi. Nelle ultime quaranta pagine c’è un solo amplesso che dura però per trentotto pagine, mentre nelle ultime due si spiega come oggi, senza la Nato, non si va da nessuna parte. “Cento colpi della strega prima di andare a dormire” di Doriana L.E’ la storia di una fisioterapista osteopata di undici anni che curando Ferdinando F., vittima del colpo della strega, viene travolta da un desiderio brutale incontrollato. Un giorno, mentre gli fa una ionoforesi, si scatena la sua perversione feticista: la ragazzina è infatti ossessionata dal Voltaren che, sotto forma di pomata, fiale o gel, sarà l’elegante ma enigmatico tormentone erotico di questa cieca passione.Il finale è sconvolgente: Tatiana B. , una paziente afflitta dal ballo di San Vito, si invaghisce di Doriana L. e Ferdinando F., roso dalla gelosia, la uccide strangolandola con una calza contenitiva Sanagens.“Cento colpi di sonno prima di andare a dormire” di Flavia P.E’ l’unico caso di diario scritto da una non più giovanissima. Sono infatti le piccanti rivelazioni della moglie di Romano Prodi sugli effetti che hanno sulla sua libido gli intensi e vivaci incontri amorosi col marito.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website