Navigate / search

Domanda legittima

Massimo mi scrive via e-mail:
Io credo che quando si parla di fiction e reality bisognerebbe come prima cosa invertire i nomi. Sarò più chiaro: perchè dovrebbe essere reale trovarsi rinchiusi blindati in un ristorante o in una fattoria in Brasile o in casale del 1800 o in una casa o in una villa in cui ci sono solo pornostar che praticano kickboxing, mentre è finzione la vita (o il lavoro) di un medico in famiglia, di un agente di polizia o di un carabiniere?

Leave a comment

name*

email* (not published)

website