Navigate / search

Altro capolavoro. Ci metterei la firma.

Il 2005 sarà ricordato come un anno particolarmente fertile per quel che concerne la produzione artistica nel nostro paese.

Si potrebbe parlare di interessanti fermenti che hanno smosso la pigrizia nella quale languivamo da tempo, ma queste riflessioni le fa già impeccabilmente la Marcuzzi illustrando le proprietà del bifidus essensis. Letteratura, cinema, musica… non c’è settore che non sia stato investito da tali fermenti. Insomma, non bastavano il libro autobiografico di Francesca Piccinini, il film di Costantino, il disco di Federica Felini, non bastava che tutti noi fossimo già in preda ad una sorta di stordimento intellettuale… Ora doveva uscire anche il nuovo libro di Melissa P. Dopo il successo clamoroso di “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire” , due milioni e mezzo di copie vendute in tutto il mondo, la scrittrice catanese ha già partorito la sua seconda fatica :“L’odore del tuo respiro”. La sottoscritta non l’ha ancora letto ma non ha alcun motivo di dubitare del fatto che il talento letterario di Melissa non sia stato minimamente intaccato da fama e denaro. “E come fai ad affermarlo con tanta sicurezza?” direte voi. Vi prego di osservare la foto qui sotto. Fate un piccolo sforzo, inforcate un paio di occhiali, procuratevi una lente di ingrandimento e leggete il testo della dedica che Melissa sta apponendo sulla prima pagina del suo libro. Si legge chiaramente: “A Vittorio, con affetto e simpatia…” . E’ ancora con la penna in mano. Terminerà la frase con un intramontabile: “…qui ti lascio la firma mia.” Statene certi.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website