Navigate / search

L’isola dei famosi 4 (terza puntata)

Per chi se li fosse persi, ecco i momenti topici della serata: due parole sulla presenza in studio di una mia vecchia conoscenza, Katia Ricciarelli (vecchia nel senso di antica, lo specifico che se Katia gli attribuisce un significato di natura anagrafica mi strozza a mani nude). Siccome la titolare non conserva, tutto sommato, un cattivo ricordo della Ricciarelli, desidera porre l’attenzione sul dramma che vive questa donna: ogni qual volta una conduttrice se la ritrova davanti le fa la seguente richiesta: “Katia, cantaci qualcosa!”. Ma che è ‘sta donna? Un pappagallino cenerino? Il nipotino col gilet la sera di Natale? Mettetevi una mano sulla coscienza e lasciatela in pace. Chiedetele perlomeno un numero diverso, che so, la palla sul naso, il salto nel cerchio di fuoco, i birilli. – L’uscita di Domiziana Giordano. Dunque, è andata così: Simona Ventura ha aperto la questione dicendo con tale enfasi che di questo abbandono hanno parlato tutti e che si è trattato di un ritiro carico di veleni, che da casa ci eravamo ormai convinti tutti che dall’isola stesse partendo Tronchetti Provera. Dopo venti minuti di filmati sull’uscita della Giordano, di discussioni sull’uscita della Giordano, di confronti tra la Giordano e gli altri naufraghi, di considerazioni sull’uscita della Giordano, la Ventura con aria minacciosa si rivolge alla Giordano la cui faccia è su un megaschermo delle dimensioni di un campo da calcio, uscendosene così: “Domiziana, se con la tua uscita pensavi di fare un coup de theatre sappi che non ci sei riuscita!”. Beh sì, in effetti la Giordano rimarrà malissimo quando saprà che David Letterman ha ignorato completamente la sua uscita. – Capitolo “Paolo Brosio”. L’inviato ha specificato quaranta volte che la febbre gli è passata e che ora sta benissimo, poi non appena la Ventura l’ha invitato a spiegare la prova leader, ha fatto lo sguardo intenso di Beatrice Borromeo in camera e ha cominciato a farfugliare le regole del tresette. Insomma, s’è finalmente risolto il mistero della bandana. Ora sappiamo cosa nasconde Paolo Brosio sotto il foulard, ovvero qualcosa che rimarrà sepolto là sotto e non vedrà mai più luce: la sua carriera. Non è finita qui. Verso la fine del programma Simona Ventura ha detto forte e chiaro: “Paoloooooo! e lui dopo aver dato le spalle alla camera ed essersi girato in direzione della Mecca ha dichiarato, testuale: “Scusa Simo, pensavo che fossero loro che chiamassero me!”. Finalmente è apparsa la tanto attesa mamma di Brosio, che io credevo un’arzilla vecchietta e che invece ha dimostrato di essere sveglia almeno quanto il figlio. La signora, come tutti gli italiani del resto, non ha capito bene quale sia il ruolo del figlio in trasmissione perché ha cominciato a riferirgli cosa succede nel mondo e come stanno i parenti, trascurando il fatto che il figlio è un inviato a cui è consentito leggere e telefonare e non un concorrente. Fatto sta che al secondo bicchiere di champagne la signora Brosio ha cominciato a vaneggiare e per abbatterla Nicola Savino ha dovuto percuoterla con una deejay compilation. – Sarà per il suo passato da fantino ma Aceto ha il congiuntivo scosso, lui mette il soggetto e il verbo va per i cavoli suoi. Aceto comunque, come di consueto, ha preso benissimo la nomination. Tra le frasi più gentili che ha detto ai compagni non appena nominato vanno assolutamente ricordate queste: “Vi sistemo tutti a forza di legnate questa settimana!” e “Voi siete falsi più dei sogni!”. Quello che si dice “un concorrente zen”. – Fernanda Lessa è tornata in studio alquanto affranta e provata. Ha annunciato che cambierà vita perché sull’isola non ha fatto altro che pensare alle persone che tutti i giorni muoiono di fame: le modelle alla vigilia delle sfilate. – Dopo la performance di Ceccherini e alcune sue dichiarazioni quali ad esempio: “Domiziana, vieni qui che per cena ti tiro fuori la murena!”, pretendo che mio suocero (Adriano Pappalardo) curi la prefazione del prossimo libro della Sotis sul bon ton e che “People” lo inserisca nel terzetto delle icone di stile assieme a Jessica Alba e Sharon Stone. – La Ventura, per ragioni che sfuggono all’umanità tutta, ad un certo punto della trasmissione s’è rivolta così a Luca Calvani: “Tu sei sensibile, hai studiato in America, sei un nostro orgoglio…” . Due minuti dopo, è andato in onda un filmato in cui Rubbia-Calvani dà il seguente suggerimento alle donne del gruppo: “Se volete andare d’accordo voi donne dovete parlare di reggiseno e marche di calze!”. – Kris e Kris si sono ritirate volontariamente. Una delle due stava per vincere la prova leader ma ha preferito lasciare la vittoria a Calvani perché, così hanno dichiarato le due invasate, “loro pensavano di vivere un’esperienza più avventurosa e meno competitiva, credevano fossero meno importanti il gioco e le chiacchiere e più il lato avventuroso. Ovviamente nel punto in cui Kris s’è rifiutata di tirare la leva per non aggiudicarsi la vittoria sarà costruito un santuario e le due abbandoneranno l’isola camminando sulle acque. Purtroppo ho una triste notizia da darvi: mi ritiro dal blog. Scusate ma io pensavo che stare davanti ad una tastiera fosse un’esperienza più avventurosa, pensavo che premendo il tasto ctrl mandrie di gnu mi si parassero davanti e invece non succede un bel niente, per cui abbandono. -Infine, e questo è l’aspetto fondamentale di questa puntata e più in generale di questa edizione dell’isola, i dialoghi tra i nuovi e vecchi naufraghi la dicono lunga sulla piega comica e surreale che ha preso la faccenda. In pratica, i famosi sono talmente famosi che non si riconoscono manco tra di loro e, nei casi più gravi, non si riconoscono neanche dopo essersi presentati con nome e cognome. Ma passiamo ai fatti. Den Harrow, che potrebbe spacciarsi per famoso solo affermando di essere Giorgio Faletti dopo anni e anni di doping massiccio, accoglie la nuova naufraga Marina Occhiena con un esplicito: “E tu chi sei?” . Marina Occhiena gli risponde allegramente: “Ora mi tolgo la maschera e vedrai!”. Si toglie la maschera e Den Harrow spalanca occhi e sopracciglia ad ali di gabbiano, la guarda come si guarda un meteorite squarciare il cielo e attende imbarazzato che questa signora biondo platino si presenti con nome e cognome. Poco dopo Den Harrow raggiunge gli altri naufraghi sull’isola. Raffaello Balzo gli fa: “Chi sei?”. E Den Harrow : “Chi sei tu!” Poi si gira verso Ceccherini urlando : “Ciao CeccArini!” e Ceccherini: “Sono CecchErini!”. Ma l’apoteosi vera si raggiunge quando i naufraghi vedono arrivare a nuoto la Occhiena. C’è chi la scambia per Stefania Rocca, chi per una tennista, chi per Mascia Ferri. Ceccherini, da lontano, la scambia addirittura per “roba bona”. Insomma, a quanto pare Antonio Ricci è intenzionato a fare causa alla Magnolia. Il programma era “L’isola dei famosi”, ora è “Cultura Moderna”: il vero scopo qui ormai è diventato indovinare chi è il vip e il bello è che il gioco è talmente complesso che non è neppure necessario infilare il personaggio in una cabina.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website