Navigate / search

Partite dalle api e il polline, ma dite qualcosa alla Carlucci!

E’ giunto il momento di tirare fuori uno dei numerosi scheletri che tengo nel mio armadio: non mi perdo una puntata di “Ballando con le stelle”. E non è perchè è utile guardare un po’ tutto, perchè certe cose tocca vederle per farsi un’idea, perchè tanto il sabato sera l’alternativa è la De Filippi. No no. Io lo guardo perchè mi piace proprio. Dovessi chiudere oggi la mia fulgida carriera di opinionista lo farei così, al cospetto di Milly Carlucci, seduta tra Ivan Zazzaroni e Guillermo Mariotto con la mia bella paletta in mano. Credo di aver perfino inviato un sms per salvare dal televoto il mio amatissimo Sean Kanan. (se ignorate chi sia mi auguro che le tenebre dell’ignoranza vi conducano dritti all’inferno scortati da Rocco Casalino e Melissa Satta) Sì, lo so che vi state domandando se abbia cominciato a far uso di barbiturici o abbia assunto Sandro Mayer come ghostwriter, ma la verità è che sono serissima. Sto bene, giuro. Oddio, a pensarci meglio proprio benissimo non sto: oggi in aereo con me c’erano Marina Occhiena e Carlo Rossella con una polo rosso fuoco talmente brutta da costituire un feroce atto di terrorismo nei confronti della moda italiana, per cui a metà tratta ci hanno affiancati due caccia indecisi se abbatterci o no. Ma lo shock subito sull’aereo è nulla in confronto a quello che ho subito quando ho ricevuto questa mail. No perchè io sono passata sopra a tutto. Sopra alla riammissione in gara di una Eva Grimaldi che si era rifiutata di ballare, sopra all’eliminazione di Sean, sopra ai continui cambiamenti di regolamento in base alle bizze dei concorrenti ma questa è un’altra storia. Ditemi che non è vero. Ditemi che quell’uomo simpatico quanto Monica Bellucci col mestruo in arrivo, non è candidato alla vittoria. Ricevo e pubblico: Cara Selvaggia, ho voglia di darti un pettegulezzus riguardante “Ballando con le stelle“…potrei dirti con sicurezza matematica il vincitore del programma a due mesi dalla conclusione dello stesso…naturalmente sarà una cosa che rimarrà tra te e noi del blog…sei pronta? …gli autori hanno già deciso che il vincitore dovrà essere un partenopeo e non quello che tutti pensano, il bello irresistibile desiderato da tutte ma l’altro..sì proprio lui il mitico irreprensibile Biagio Izzo….Così è la vita…noi crediamo che la televisione possa essere in grado di donarci uno spettacolo vero e per nulla costruito (almeno ci speriamo) e non è per niente così…. N. Richiesta della titolare: tralascio il contenuto della mail che è ben poca cosa rispetto ad un’altra questione. Ora, io mi rendo conto che la faccenda è delicata. Capisco che per dirglielo tocca trovare le parole giuste e io stessa non so come formulare questa richiesta con la necessaria delicatezza. Però ecco. Gentili autori di “Ballando con le stelle”, non è che potete dire, con tatto, a Milly Carlucci, che quando chiede alla regia di mandare in sovraimpressione l’effetto “pagliuzze dorate”, sarebbe il caso di trovare una formula alternativa al suo consueto: “Regia! MANDAMI LA PIOGGIA DORATA, grazie!”. Mica per altro, è che vabbè che è “Ballando con le stelle”, ma immaginare la Carlucci alle prese con certe cosacce, richiede più di un salto mortale.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website