Navigate / search

Ditemi che non è vero

Da “Chi”: “Un noto stilista preoccupato. L’altro, quello che scotta, sta diventando famoso, grazie a un reality. Ma può dormire tranquillo: le foto compromettenti sono nella memoria del cellulare dell’amato. Fino alla fine dello show il telefonino rimarrà spento”. Quello-che-scotta? Cioè, il riferimento sarebbe alle Fiamme Gialle? Dunque al finanziere dell’isola dei famosi? Cioè, Vittorio sarebbe il merluzzo da dare in pasto alla foca Paone? E io che avevo già avviato le pratiche di divorzio. E io che a mio figlio avevo appena insegnato a dire : “Non è mia mamma, è la badante.”. Se non esistessero Nicola Savino, gli scampi crudi e il tacco 12, direi che non ho più una buona ragione per vivere. Ditemi che non è vero. Ditemi che non è vero. Ditemi che non è vero.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website