Navigate / search

Miss Italia (la finale)

Su TISCALI il mio commento alla finale di Miss Italia. (ma lo trovate anche qui di seguito, ovviamente) “Miss Italia” così sgangherata non s’era mai vista. Ecco a voi un sunto dei momenti incancellabili della finale di ieri sera: – Per ringiovanire la platea di ospiti i Mirigliani hanno pensato bene di invitare Pippo Baudo. Piccola considerazione: ma ormai ‘st’uomo fa il suo ingresso con la sigla di Sanremo anche quando entra nei bagni chimici del Palacotonella? E comunque, tocca ammetterlo, a parte un piccolo incidente (Pippo Baudo ha litigato con il suo parrucchino perché è entrato venti minuti prima di lui senza avvertirlo), la sua presenza ha portato una ventata di freschezza alla manifestazione. La conduzione è stata all’insegna della lucidità. Mike e Lorella, quando era inquadrata la ragazza numero 51, presentavano la 65. Se veniva inquadrata la trenta, facevano il nome della sette. Inquadravano il truccatore Robin e Mike esclamava: “Sempre bella la nostra Arianna David!”. – Esilaranti le presentazioni degli ospiti. C’è da dire che sommando l’età dei giurati si otteneva una cifra che approssimativamente è il diametro di Plutone in millimetri, ma a parte questo i siparietti con i conduttori sono stati memorabili. Mike ha esclamato tutto eccitato: “E ora un divo della tv!” e mentre tutti attendevano l’ingresso di David Letterman, le telecamere inquadravano Sandro Mayer. Poi: “E ora ALINA Seredova che ci regala uno scoop, il bimbo che aspetta è un maschietto!”, senza sapere che ‘sto scoop è uscito pure su “Io e la mia beccaccia” sei mesi fa dopo la prima ecografia . Alla Palombelli: “ La vediamo sempre in tv!”, poi un meraviglioso quanto inspiegabile: “Ed ecco l’intelligenza in persona, Eleonora Giorgi!” e mentre sei lì che t’aspetti che aggiunga “E ora miss Bikini 2007, Ennio Morricone”, chiude la carrellata di assurdità affermando: “Infine, il fascino internazionale di Amanda Lear!” (in effetti qui e a Casablanca non si parla che di lei). – Capitolo Loretta Goggi. Lo so, passo per una femminista. Per una che si accanisce sulle gnocche senza testa e fa il tifo per le donne magari meno belle ma che hanno qualcosa da dire. Io la Goggi dovrei sostenerla, ne sono consapevole. Dovrei stare dalla sua parte. Ebbene sì, lo confesso. Fossi stata lì l’avrei presa a mazzate con lo scettro di Miss Italia. Non s’è azzittita neanche quando le hanno cambiato l’Algasiv alla dentiera. Ha sciorinato un repertorio di imitazioni che neanche Valentina Persia alla sagra della melanzana di Soverato. E quando ha tentato la strada della freddura affermando: “E ora Sabrina Passante! Beh, con questo cognome se non passa lei…!” , giuro che ho sognato di strozzarla con la fascia di Miss Roma. Quando ha ricordato che le ragazze di Miss Italia sono magre sì, ma sono tutte sane, mangiano e fanno tanto sport, il tutto mentre sullo sfondo si vedeva Miss Rocchetta che tentava di procurarsi il vomito per espellere una bacca mangiata due mesi fa infilandosi in gola la corona Miluna, ho sperato che da un momento all’altro facesse il suo ingresso una biga guidata da Flavia Vento con un carico di duecento “miss maglietta bagnata” e la mettesse sotto. So che anche la più accanita delle femministe mi capirà. – La polemica di Guillermo Mariotto sulla necessità di vedere anche il didietro delle miss è proseguita. Fatemelo dire: io sono d’accordo con Guillermo. Ci sono particolari, nel fisico di una donna, che hanno un’importanza fondamentale nella valutazione estetica complessiva. Però facciamo che visto che le misure del sedere di una donna sono decisive e che nel 2007 gli uomini sentono la necessità di star lì a parlare dell’importanza delle misure delle nostre chiappe, alla prossima edizione de “Il più bello d’Italia” i candidati si tirano giù le mutande. Grazie. Il dibattito si chiude tra i fischi con Guillermo che consegna la fascia di Miss Eleganza (eufemismo per dire Miss Culo) ad una tizia che pare la Toffanin e con Patrizia Mirigliani che ci tiene a sottolineare che hanno premiato una bellezza ben tornita. Ben tornita? Gentile signora Mirigliani, quella ragazza lì pesa quanto un pacco di penne rigate De Cecco, se ci vuole convincere di voler cambiare la storia e i canoni di bellezza, dia un “premio di rottura” e consegni la fascia “Miss in gambissima” a Maria Giovanna Maglie, altrimenti ci risparmi ‘ste sceneggiate ipocrite. – Ovviamente non poteva mancare il momento televisivo più deprimente della storia dell’etere dopo le televendite con Stefano Bettarini e gli scazzi tra Lady Chioccia e Tina Cipollari, ovvero LE DOMANDE ALLE RAGAZZE volte a dimostrare che oltre alle gambe c’è di più. La schiettezza delle ragazze come al solito l’ha fatta da padrona. Alla domanda:”Se fossi davanti a un bivio, ovvero trasferirti a Parigi o rimanere qui col tuo ragazzo che faresti?” la miss, anziché rispondere : “Il mio ragazzo può anche buttarsi da una scogliera, io me ne vado a Montmatre e mi accoppio selvaggiamente col primo che mi dice bonjour!” lei risponde che se lo amasse davvero rinuncerebbe senza esitazione. Quando Mike le chiede: “Mettiamo caso che il tuo fidanzato esca e il suo telefono sia sempre irraggiungibile, tu cosa pensi?” e lei, anziché dire: “Che sta all’hotel Flora con due diciassettenni bielorusse”, risponde, matura e posata, che in un rapporto se non c’è la fiducia non si va avanti. – Fabrizio Del Noce era pettinato come il mago Casanova, tanto che Buongiorno, in un attimo di distrazione, gli ha assegnato la fascia “Miss Wella”. – A metà serata la miss uscente Claudia Andreatta scende dalle scale con la sua consueta, elegante andatura da capitano della nazionale di rugby neozelandese. Mike ricorda al regista CROCE che è il momento di prendere la CORONA e di posarla sul cuscino. Tutti si girano di scatto preoccupatissimi verso Mirigliani ma la figlia effettua subito la prova specchietto: avvicina il portacipria alla bocca del padre e il vetro si appanna. Sollievo generale. – Eros Ramazzotti, tanto per mettere a tacere le malelingue, s’è presentato ad un concorso con cento ragazze in bikini in compagnia di sei ragazzoni di colore che gli facevano da coro e ha parlato con la Goggi del singolo inciso con Ricky Martin dal titolo “Non siamo soli”. La Goggi: “Eros, raccontami di questo duetto con Ricky. Quello artistico, intendo.”. Non ho capito, cosa voleva farsi raccontare ‘sta donna? La trama di “Brokeback mountain”? A proposito di pettegolezzi. Secondo voci di corridoio Enzo Mirigliani, durante il concorso, avrebbe trovato una seconda giovinezza: si è infatti innamorato perdutamente della Goggi ma avrebbe deciso di non diffondere la notizia perché teme un’accusa di pedofilia. – Intorno a mezzanotte accade ciò che deve accadere in ogni edizione di Miss Italia che si rispetti: tutte le ragazze che da casa appaiono indiscutibilmente le più belle vengono eliminate. Quelle con un accenno di tette vengono lapidate e buttate in una fossa comune in un bosco a pochi chilometri da Salsomaggiore (in questa edizione poi l’unica con una quarta faceva pure di cognome Ciullo, figuriamoci). La tizia che fino a quel momento era stata dileggiata da tutti i capofamiglia d’Italia con le solite frasi di rito del tipo “Ahò, ma questa l’aveva capito che stava a partecipà a un concorso di bellezza o se pensava che fosse quello per le guardie forestali ?”, “Amò, te la mattina senza trucco sei mejo de questa!”, è una delle tre finaliste. Poi ce n’è un’altra, Miss Lazio, che è inspiegabilmente la preferita delle altre Miss nonostante somigli in maniera inquietante alla mora spiritata della Premiata ditta. E infine c’è lei, Silvia Battisti, la vincitrice: occhi azzurri, capelli castani, le fossette quando sorride. Ovviamente, manco a dirlo, è, come nei propositi sinceri e credibili di questa edizione, ben tornita: complessivamente trenta chili di peso e solo se pesata assieme ad abiti, scarpe, trono, corona, Ettore Bassi e le sue tre sorelle. La serata si chiude con Enzo Mirigliani a centro palco travolto dalle Miss in festa che ringrazia la Goggi dicendo : “Grazie Milly, mi spiace se hai bisticciato con Carlo Conti ma pazienza, tanto Sanremo è Sanremo!” e la voce, fuori campo di Pippo Baudo che, preoccupatissimo grida al vento: “Dovete chiudere, dovete salutare la gente!” . Troppo tardi. Mike e Loretta sono già stati smontati da Daniela Zuccoli e Gianni Brezza e riposti nelle rispettive scatole con le istruzioni, in attesa della prossima, scoppiettante edizione.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website