Navigate / search

Un pubblicitario in famiglia

Apprezzate il fatto che da queste parti non si applichi il metodo Mastella. Nemmeno il ruolo della tizia che attraversa la strada con l’ombrello, m’ha dato. O del cane zuppo d’acqua. Niente di niente: PICCOLO SPAZIO PUBBLICITA’ A parte che sorprendentemente, da quando ho tolto i commenti sul blog, le visite sono quasi raddoppiate (la dittatura ha un suo fascino, si sa) , ma volete mettere la serenità nel pubblicare un post come questo senza dover alzarsi la mattina e leggere “Ahhh! Maledetta! Fai pubblicità alle pubblicità del tuo fidanzato!”, “Marchettara!”, “Mi hai deluso!” , “Manco Carlo Rossella fa ‘ste cose!”. Tutta un’altra vita. ) p.s. E se non ci cliccate sopra la cronaca della prossima puntata dell’isola ve la faccio scrivere da Federico Moccia. Tiè.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website