Navigate / search

Le conseguenze dell’amore

Vista la gran quantità di ciarpame mediatico che si è scatenato attorno al divorzio in casa Berlusconi, mi asterrò dallo scriverne ulteriormente o sputare sentenze su questioni tanto personali. Tuttavia, è mio dovere di cronista segnalare l’incredibile serie di fatti e conseguenze che la vicenda ha provocato: a) Dopo la richiesta di pubbliche scuse da parte di Silvio Berlusconi a Veronica Lario, Calisto Tanzi ha rilasciato un comunicato all’ansa in cui chiede agli azionisti Parmalat di scusarsi pubblicamente con lui e Bill Clinton ha fatto sapere che dopo tanti anni è ancora lì che aspetta le scuse di Hilary visto che lui, ai diciott’anni della Lewinsky, aveva avuto almeno il buon gusto di mandarci Sandro Bondi. b) Sempre più insistenti le voci secondo le quali le foto di Berlusconi alla festa di compleanno di Noemi sarebbero in realtà un fotoritocco piuttosto malriuscito. Il portavoce di Silvio Berlusconi ha fatto sapere che le foto sono assolutamente vere e che in realtà esistono molti altri scatti autentici non pubblicati, tra cui uno in cui Marilyn Monroe canta “Happy birthday to you!” alla neomaggiorenne seduta sulle ginocchia di Mariano Apicella o anche quello in cui Giuseppe Garibaldi taglia la torta di compleanno, ma che le immagini fanno parte dell’album privato di Noemi. Alcuni giornalisti hanno cercato di individuare l’identità dei camerieri fotografati col premier per sapere se hanno realmente posato con lui e sembra che in effetti, dopo lunghe ricerche, un giornalista di “Caserta disconight” abbia trovato una traccia importante: sulla porta del ristorante “O’ sarracino” di Vietri sul mare esiste una foto praticamente identica a quella di “Chi” solo che i camerieri sono in salopette e camicia scozzese, su un peschereccio anziché al ristorante e al centro della foto, anziché Berlusconi, c’è un pescespada da mezza tonnellata. c) Dario Franceschini, irritatissimo, ha ribadito che non c’è stato alcun complotto della sinistra e che nessuno del suo schieramento ha sobillato Veronica. In tarda serata l’ufficio stampa del pd ha comunicato ai giornali che il candidato alle europee David Sassuoli, a causa di una rara e invalidante allergia al karkadè, verrà sostituito in corsa da Silvia Toffanin. d) Alcune delle first lady hanno espresso la propria opinione sulla delicata vicenda. Carla Bruni ha confessato di provare grande imbarazzo per l’accaduto e di essere vicina a Veronica ma, ha poi aggiunto, “la Lario un po’ se l’è cercata: se anziché agghindarsi da panterona anni ottanta si fosse vestita come me da sacrestana in menopausa e avesse inciso una ciofeca di disco per dimostrare alla nazione che lei mantiene la sua identità di donna, lui non l’avrebbe mollata un attimo”. La regina Rania di Giordania si è dimostrata piuttosto agguerrita. In una conferenza stampa ha dichiarato: “Mi domando come una donna bella e intelligente abbia potuto fare tre figli con un uomo basso e grassoccio il cui unico motivo di fascino sta nel potere esercitato con un certo despotismo.”. A quel punto è intervenuto il re invitandola a stare zitta e tornare in giardino a giocare coi figli e innaffiare i gerani. La principessa Letizia Ortiz ha fatto sapere che, seppur dispiaciuta per Veronica, non deve passare il messaggio che dietro a un uomo di potere debba esistere per forza una donna infelice. Poi ha ingoiato sei pasticche di prozac ed è corsa piangendo nella sua stanza. Michelle Obama ha optato per una posizione decisamente moderata. Al “New York Times” ha infatti dichiarato: “L’unica cosa che mi sento di dire è che se la signora Lario avesse i miei bicipiti oggi Berlusconi sembrerebbe Woody Allen dopo una rissa con Vin Diesel e Veronica sarebbe il governatore della California.”.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website