Navigate / search

Il caso Morgan

Non accennano a placarsi le polemiche sulle avventate dichiarazioni di Morgan a proposito del suo utilizzo spericolato di crack e sui presunti effetti benefici che la droga avrebbe sulla sua depressione. Queste le prime, clamorose conseguenze del coming out di Morgan: 1) L’onorevole Gabriella Carlucci ha chiesto di rendere obbligatorio il test antidroga per tutti i cantanti che parteciperanno a Sanremo. A parte che mezza Italia s’è domandata cosa si fumi invece la Carlucci per partorire un’idea simile perché deve essere la nuova frontiera del crack, la domanda è: Morgan dovrà pure risolversi le sue dipendenze dalle droghe, ma la Carlucci quando si risolve le sue dipendenze da botulino? A quando un test antisilicone in parlamento? 2) La conduttrice del festival Antonella Clerici per stemperare le polemiche e riportare la manifestazione sulla retta via ha dichiarato che Morgan non mettera’ piede all’Ariston. Poi con un candore senza pari ha dichiarato alla stampa che per dimagrire si prende le polverine pure lei. In pratica in questa edizione del Festival ci manca solo che Vice Tempera dichiari che si fa i pippotti di eroina e siamo a posto. 3) Dopo l’ospitata di Morgan a “Porta a porta” il mondo dei maledetti è in subbuglio. Pete Doherty ha dichiarato di essere disponibile ad andare ospite da Monica Setta purchè lo ammettano come concorrente a “La prova del cuoco”, Marilyn Manson pare disposto a farsi fare un cazziatone a reti unificate dal Mago Zurlì purchè sia ammesso almeno come super ospite al prossimo “Zecchino d’oro” e Pippo Baudo ha ammesso di farsi di crack da vent’anni altrimenti dopo tredici edizioni di Sanremo sarebbe caduto in depressione peggio di Morgan. 4) Gianfranco Micchichè ha rassicurato tutti affermando che rinuncerà ad andare al Festival di Sanremo ma continuerà molto più semplicemente a fare il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio. Di fronte a tanto buon senso uno dei cantanti (si fa per dire) in gara, il principe Emanuele Filiberto, che ha ammesso di aver fatto uso di cocaina in passato, ha deciso di ritirarsi dalla competizione. Pare che il premier gli darà molto più semplicemente il ministero della difesa e la sovrintendenza al nucleare entro settembre. 5) Morgan ha promesso che si curerà dal suo brutto vizio e già a marzo si ritirerà in un rehab in Svizzera dove supportato da una equipe di psicologi e specialisti riuscirà finalmente a smettere di mangiarsi le unghie. 6) Dopo che Morgan ha annunciato di volere disintossicarsi, il suo spacciatore ha fatto richiesta all’inps del sussidio di disoccupazione. 7) Dopo l’ospitata di Morgan a “Porta a porta” sembra che Bruno Vespa abbia invitato Orietta Berti per una puntata sugli italiani e il loro rapporto con le trofie al pesto ma si mormora che in tutta risposta lei avrebbe alzato il dito medio e replicato: “Sono quarant’anni che sono derisa e considerata nazionalpopolare e poi i cantanti che vengono considerati maledetti vengono da te a farsi cazziare da Don Mazzi e Livia Turco?”. Morale della favola: domani a “Porta a porta” tornerà Morgan che con un guanto da forno cucinerà le trofie in coppia con Anna Moroni e presenterà una cover punk di “Finchè la barca va”, mentre Orietta Berti la prossima settimana aprirà il festival dell’Heavy Metal ad Amsterdam.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website