Navigate / search

Belen, Fabrizio Corona e la legge del contrappasso

Visto che Gianluca Neri s’è tolto lo sfizio di svelare le ultime sei pagine della sceneggiatura di “Lost”, io mi levo lo sfizio di raccontarvi in anteprima le ultime sei pagine del copione dell’avvincente soap “Rodriguez&Corona”. (la prossima settimana sulla vicenda che sto per narrarvi usciranno foto e articoli vari su tutti i giornali, ovviamente) I FATTI. Un ragazzo argentino arriva in Italia con due avvocati e un video al cui confronto “Gola profonda” è “Marcellino pane e vino” i cui protagonisti sono lui e Belen Rodriguez. Insomma, in questo video realizzato, suppongo, all’insaputa della gnocca argentina, i due si accoppiano allegramente dimostrando, tra l’altro, una certa fantasia nello svolgimento. Il gentiluomo argentino prova a vendere il video (alla modesta cifra di 500 mila euro) a vari giornali di gossip utilizzando come tramite una ragazza che lavora in una nota agenzia di spettacolo. I possibili compratori visionano il video e rifiutano tutti il materiale che non solo è impubblicabile a causa del contenuto ma, soprattutto, per questioni legali (non possono essere pubblicate foto e video effettuati dentro abitazioni private). Qualcuno che conosco ha visto il video e afferma che la data registrata dalla telecamera è di otto mesi fa (quindi quando Belen era con Corona), ma il gentiluomo argentino sostiene che la storia va avanti da tre anni. Fabrizio Corona viene a sapere che esiste questo video e che la ragazza dell’agenzia sta provando a venderlo. La chiama. Finge di essere un compratore interessato e le dà appuntamento nel noto ristorante “Osteria del corso” (Mimmo) a Milano, luogo di ritrovo di tutti i vip nostrani. Questo accade mercoledi’ sera verso le 23,30. La ragazza e’ seduta ad un tavolo col suo compagno. Fabrizio Corona entra nel locale con dieci simpatici amici, le va incontro, volano parole grosse. Fabrizio e il fidanzato della tipa cominciano a darsele, mani al collo, un paio di schiaffi, gente che li divide. Fa il suo ingresso nel ristorante anche Belen la quale urla alla ragazza “Puttana!”. Arrivano i fotografi. I protagonisti della vicenda si disperdono e i testimoni dell’accaduto potranno dire “Io c’ero” come quelli che hanno visto l’ultima fumata bianca a San Pietro. E mo’, ‘sto video, che fine ha fatto?

Leave a comment

name*

email* (not published)

website