Navigate / search

Siamo in queste mani

Dallo status update di facebook della deputata pdl Nunzia De Girolamo: “Qualcuno mi chiedeva riservatamente attraverso email di dimostrare che fossi veramente io a gestire i miei profili fb. Mi ha chiesto di toccare due volte i capelli in trasmissione. L’ho fatto stamani a mattino 5 così ho tranquillizzato tutti! Buona giornata.” Nota della titolare: Se a Pomeriggio 5 mi vedete battere due volte il tallone, fare la ruota e un doppio salto mortale atterrando sul grembo dell D’Urso, vuol dire che ho finito la cartapesta per il presepe.

Le cinture in casa Misseri

A parte che un tizio, nel salotto della Perego, su Rai 1, ha appena affermato che : “La polizia, per cercare Yara, si è servita dei cani a microonde e questa è una notizia anche per il wwf perchè che i cani da fiuto dopo tre minuti a 750 gradi diventano popcorn, non lo sapevano manco loro, io ho da giorni un dubbio che mi attanaglia: hanno sequestrato 49 cinture in casa Misseri. Quarantanove cinture??? Vi giuro che io anche a ravanare negli armadi tutto il pomeriggio non arrivo a cinque, e questi avevano quarantanove cinture? Ma soprattutto: a voi non viene un po’ difficile credere che a Sabrina calassero i pantaloni?

Perle

(la mia rubrica su “Top”) Dopo molte incertezze sulla collocazione nel palinsesto, pare che ci sarà la nuova edizione de “L’isola dei famosi”. E tra i primi “figli di” convocati da Simona Ventura per il casting, c’è uno dei due figli che Brigitte Nielsen ha avuto da uno dei suoi ex mariti, il pilota svizzero Roul Meyer . Il ragazzo pare non avere un rapporto idilliaco con la madre e non ha seguito le sue orme: ha una ditta alimentare che rifornisce i bar di Milano. Nancy Brilli ci tiene a specificare a tutti che nel cinepanettone “A Natale mi sposo” con Massimo Boldi ed Elisabetta Canalis, lei e Vincenzo Salemme sono gli unici che non dicono parolacce. Della serie: noi siamo attori veri. Il figlio ventunenne di Barbara D’Urso Emanuele Berardi, ha fatto il suo esordio da fotografo professionista. Poche sere fa infatti, si è presentato emozionatissimo alla Mondadori di Milano per la presentazione del libro “Ti cerco da sempre” di Fabio Salvatore. Il bel reportage fotografico all’interno del romanzo è infatti opera sua. In casa D’Urso la fotografia è un’eredità genetica. Anche il fratello di Barbara, Alessandro, è un affermato fotografo. Dopo gli screzi avuti a causa di una simpatia tra la moglie ed uno degli autori di “Chi ha incastrato Peter Pan (autore , manco a dirlo, prontamente licenziato), Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli sono partiti per un viaggio riparatore in Cina. Insomma, anziché mandarsi a quel paese, sono andati a quel paese. Momenti di tensione giovedì scorso nella nota discoteca “Hollywood” di Milano. Nina Senicar infatti, è arrivata come da accordi all’una di notte per presenziare ad una serata organizzata da un noto marchio di rum, ma i suoi tre agenti/accompagnatori pretendevano che i quattromila euro pattuiti le venissero pagati in anticipo. Discussioni, minacce di andar via, i proprietari della discoteca che implorano la showgirl di rimanere, gli organizzatori della serata infuriati. Morale: Nina resta ma la famosissima ditta di rum, di lei, non vuole più saperne. Milano. Nei noti magazzini H&M, martedì di primo mattino, arriva la linea disegnata dal famoso stilista Lanvin . Ressa di ragazze agguerritissime in fila per accaparrarsi un capo della linea. Arriva l’ex gieffina Guendalina Canessa che, incurante della fila, chiede agli addetti alla sicurezza di farla entrare. Uno dei bodyguard la guarda e le fa: “Signorina, si metta in fila”. Inutile dire che la Canessa va via stizzita. Tra i più ferventi ammiratori della mistica calabrese Natuzza Evolo morta lo scorso anno, c’è l’attore Walter Nudo. Tale era il suo legame spirituale con la donna, che non si separa mai di una sorta di amuleto appartenuto a Natuzza che la figlia della mistica gli ha donato alla morte di sua mamma. Nina Moric è furiosa con la sua tata che non solo si è licenziata ma minaccia di farle causa per motivi non meglio specificati. Per ulteriori chiarimenti chiedere a Raffaello Tonon con cui la bella croata si sfogava animatamente sulla questione dietro le quinte di “Domenica cinque”.

Il Grande fratello (settima puntata)

La settimana puntata del Grande fratello, diciamolo, è stata una delle più grandi fregature della storia dopo lo Sprayblond (i capelli diventavano color Biscardi) e l’Inventaricci (il riccio s’ammosciava al primo alito di vento). Tutti gli intrighi e i piccanti retroscena annunciati durante gli spot della trasmissione infatti, avevano creato aspettative tali da far sembrare le indiscrezioni di WikiLeaks chiacchiericci da shampiste in pausa pranzo, per cui io ero già lì che pregustavo scoop e avvenimenti sconvolgenti e invece i misteri da svelare erano più o meno i seguenti: il segreto di Guendalina, quello per cui pareva dovesse ribaltarsi il governo e per cui Ilaria dovesse ribaltare Pietro, il segreto che io come minimo pensavo consistesse in un amplesso furioso consumato da Guenda e Pietro nel magazzino delle scope o nel cestello della lavatrice, consisteva nel fatto che la cubista romana e il calciatore toscano “si sarebbero sfiorati le labbra sotto le coperte in presenza di Sheila”. Ora, a parte il fatto che definire questo un segreto è come dire che la scatola nera del DC9 di Ustica conteneva le registrazioni delle esterne nell’idromassaggio di “Uomini e donne”, è mai possibile che qualsiasi cosa faccia ‘sta benedetta Guendalina meriti un’ora e venti di approfondimenti e ci siano la coppia Matteo/Francesca o personaggi come Andrea o Rosa che potrebbero raccontare di essere stati dei generali delle SS o di possedere la mappa di Atlantide nascosta nell’armadietto dei medicinali in bagno, e non gli dedicherebbero tre fotogrammi? Comunque, ormai è chiaro che il triangolo Pietro-Ilaria-Guenda non va da nessuna parte. Lui è il classico uomo/iphone, ovvero colui che in presenza della fidanzata è in modalità zerbino e in presenza dell’amante è in modalità piacione, per cui facessero uscire dalla casa la fidanzata che tanto è allegra quanto la nebbia sul lago che così riprendiamo a divertirci. Altro avvincente enigma della puntata è stata la causa scatenante della lite tra Davide, Ferdinando e Giuliano con la partecipazione speciale di Nando e Angelica. Vi giuro che ce io l’ho messa tutta per capire di cosa discutessero ‘sti cinque, ma dopo ore di attente riflessioni sono arrivata alla conclusione che di fronte a una rissa verbale tra un camionista curdo e un benzinaio balbuziente senegalese avrei capito qualcosa di più. Inizialmente sembrava litigassero per dei piatti lasciati sporchi in cucina, poi per oscure ragioni di invidia, poi per una presunta falsità della coppia Angelica/Ferdinando, poi per la sospetta diplomazia di Angelica, poi per la fame nel mondo, per la striscia di Gaza, per chi sia più bello tra Roul Bova e Gabriel Garko e per la cellulite della Balivo. Morale: l’unica cosa che mi è chiara è che Davide continua a starmi simpatico quanto una blatta nel lavandino. Chiuderei la questione enigmi, con l’ultimo, vero,mistero di questa puntata, ovvero: che è ‘sta storia di Guendalina che avrebbe regalato un volatile morto ad Angelica? L’uccello morto un elegante metafora riferita al batacchio di Pietro dopo l’ingresso della fidanzata? O era un gesto intimidatorio tipo il coniglio nella pentola in “Attrazione fatale”? Ma soprattutto, chi ha ucciso il povero pennuto? Nando con un congiuntivo? David con un colpo di bretella? Guendalina con la sua risata a mo’ di accensione dell’Ape 50 il primo gennaio a Bardonecchia? Unica nota divertente della puntata è, in finale di trasmissione, il riassunto dei modi più ingegnosi che gli abitanti della casa si sono inventati per slinguazzarsi. Dalla tenda costruita con materassi e lenzuola all’armadio quattro stagioni direi che ogni posto è buono per accoppiarsi selvaggiamente. Manca solo l’amore di gruppo imboscati sotto una gonna di Sheila e lì dentro, quest’anno, s’è fatto più o meno tutto.