Navigate / search

Mai letto così tanti commenti deprimenti in un…

Mai letto così tanti commenti deprimenti in un post come quello precedente e per la prima volta li lascio tutti, perchè certa gente si deve raccontare da sola. Gente che invita i miei figli e quelli della Marcuzzi a farsi un giretto sotto le bombe in Israele, insulti gratuiti, commenti beceri, maschilisti e zuppi di ignoranza. La causa israeliana merita ben altra apologia e mi spiace per voi, fanatici tanto quanto quelli che si fanno saltare in aria sugli autobus: io ho scomodato quella foto per ricordare lo schifo che è la guerra. Anzi, due foto, una delle quali vecchia (è oggi su Corriere.it) , ma non cambia nulla. Era un tributo ai tanti bambini che stanno morendo nel silenzio, in Siria, in Palestina, in Israele e in tutti quei paesi nel mondo in cui si crepa sotto le macerie spesso senza neppure il lusso di un lancio di Reuters. Non difendevo la causa palestinese, fessi e ignoranti. Parlavo anche di voi. Dei vostri bambini. Che forse muoiono sotto le bombe del vostro fanatismo prima ancora che sotto le bombe che squarciano il cielo, da una parte e l'altra del confine.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website