Navigate / search

Uno dei motivi per cui mi piace l’idea di aver…

Uno dei motivi per cui mi piace l'idea di aver chiamato mio figlio Leon, è sapere che quel piccolo capolavoro che è Il piccolo principe, è dedicato a un Leon che non ha mai abbandonato la sua rosa, la sua pecora, la sua museruola, la sua scatola. E mentre lo guardavo scartare i regali quest'anno, pensavo a come sarebbe bello se rimanesse capace di prendersi cura della sua rosa anche da adulto. La dedica de "Il Piccolo principe":

Chiedo scusa ai bambini d’aver dedicato questo libro a un adulto.
Ma ho un serio motivo: questo adulto è il miglior amico che io abbia al mondo.
E ho anche un altro motivo: questo adulto può capire tutto, perfino i libri per bambini.
Ho anche un terzo motivo: questo adulto abita una parte di Francia dove c’è fame e freddo.
Se questi pretesti non sono sufficienti, voglio allora dedicarlo al bambino che fu, un tempo, questo adulto.
Tutti gli adulti sono stati bambini.
(Ma pochi se ne ricordano).

Correggo dunque la mia dedica:

A Léon Werth
quando era bambino.

(Antoine de Saint-Exupéry)

Comments

loulou
Reply

Selvaggia, leggo queste parole alla vigilia del mio rientro al lavoro, uno dei miei bambini (eh si’, gemelli maschi) si chiama Leone, mannaggia agli Elkann che mi hanno rubato la certezza che ebbi, da bambina, iniziando quella meravigliosa porta verso il mistero piccolo che è Il Piccolo Principe. Ai Leoni, e alle mamme gnocche e intelligenti. Che oggi sembra ancora una rivoluzione.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website