Navigate / search

eDreams e lo strano caso dei costi di gestione di Visa e Maestro

Dunque. Visto che tutti o quasi ci accingiamo a comprare voli per partire in vacanza, credo che i signori eDreams ( e le signore Visa&co) ci debbano delle spiegazioni. Una mia amica è andata sul loro sito per comprare un biglietto aereo Milano-Roma per il 2 settembre. Imposta il pagamento con Visa e il totale le viene 271 euro. A quel punto, per scrupolo, imposta il pagamento con Maestro e con grande sorpresa le viene fuori una cifra parecchio diversa: 92,50 euro. Insomma, più o meno 180 euro di differenza, mica bruscolini. Roba che a Roma ci vai altre due volte e ti fai pure il selfie col pilota. Chiede spiegazioni a eDreams su twitter. eDreams risponde , testuale, così: “Per ogni carta di credito o debito i costi di gestione sono diversi. Con Agos eDreams non paghi nessuna commissione.”. E tanti cari saluti. Capito? Visa ha 180 euro di costi di gestione in più rispetto a Maestro. Roba che gestire mezza giornata Claudia Galanti credo costi qualcosa in meno. Ma soprattutto: 180 euro me li chiami costi di gestione? Poi c’è la chicca. Con Agos non paghi costi di gestione. Agos è una revolving con taeg 17,80% . Che parlando come si mangia, vuol dire interessi alle stelle. Ergo la domanda ora è: chi fa il furbo? Visa? eDreams? Agos? Perché che qui ci sia un furbo è evidente, ma non si capisce bene chi. E che ci sia un pirla pure, solo che in questo caso è facilmente individuabile: il consumatore. Attendo spiegazioni serie e nel frattempo invito a segnalare alle associazione consumatori. E a prenotare a Gabicce mare, se le spiegazioni non sono esaurienti.

Comments

Alessia
Reply

Basta comprare il biglietto sul sito della compagnia aerea e il problema é risolto. Edreams si sa da sempre che (a meno che non si paghi con agos) ha colti di gestione altissimi.

Dino
Reply

Cara Selvaggia,
è un trucco che usa eDreams (ma anche altri) a scapito del consumatore.

Praticamente, il prezzo del volo non è di 95 euro, ma qualcosa di più. Edreams fa la furbata di farlo apparire ad un prezzo più basso (così, se cerci il volo su Skyscanner o simili, eDreams appare come il venditore più economico).

Da una parte, si accollano il rischio di vendere ad un prezzo più basso (dunque i 95 euro), ma solo a chi ha Agos. Agli altri applicano una commissione esorbitante, in modo tale da compensare il prezzo ridotto che applicano a chi possiede Agos. Ovviamente, siccome la maggior parte dei consumatori possiede Visa o MasterCard, il guadagno di eDreams è moooolto più di quanto lo siano le perdite per aver venduto il volo ad un prezzo più basso ai possessori di Agos.

In un paese civile, manovre del genere dovrebbero essere e proibite dalla legge.

Scorza
Reply

La controprova, per verificare l’affermazione (molto debole) del gestore del sito è tutto sommato a portata del cliente:
– in primo luogo, al momento della conferma (prima di cliccare OK) ci si stampa la pagina con il dettaglio dei costi. Le spese di pratica, le commissioni per il pagamento con la modalità scelta sono per legge dettagliate.
– a quel punto si va sul sito del vettore aereo, oppure su altro sito aggregatore, si ripropone la medesima prenotazione, e ci si stampa la pagina con il dettaglio dei costi
Abitualmente, si scopre che le commissioni sono diverse.
Insomma, anche l’acquisto on line dei biglietti aerei deve avvenire con un poco di discernimento.
Nell’ultima occasione, trovai un biglietto aereo del costo di 67 eurini, con commissione pari a 128€, se passavo dal sito aggregatore… capissammè! 🙂

Cri
Reply

Ma è da dividere per 4 tanti quanti sono i passeggeri quel totale no? Quindi?

elena
Reply

Anche sul sito della ryanair dove acquisto sempre i biglietti se paghi con carta di debito hai uno sconto…ma si parla tipo di 5-6 euro di differenza che dipenderanno dalle diverse commissioni richieste..effettivamente quando ero commerciante e avevo il pos per incassare i pagamenti con il bancomat non mi costava nulla, con la carta c’era all’epoca il 4% di commissione…american express a parte. Certo avevo il costo del noleggio del pos e tutto il resto ma comunque al cliente che pagava con la carta mica facevo pagare di più!

Pier Paolo
Reply

Effettivamente Maestro non è usata quasi da nessuno: Visa ha monopolizzato il mercato e ci straguadagna pure.

Ti ringrazio Selvaggia per la segnalazione.

Sei simpaticissima! 😉

Leave a comment

name*

email* (not published)

website