Navigate / search

Soldi ben spesi

Io francamente trovo che 4 milioni di dollari sborsati per vedere la Jolie in una posa che lascia inequivocabilmente intravedere le spalline di un orrido reggiseno da gestante con spalline larghe e regolabili, siano assolutamente soldi ben spesi.

Foto de “La fattoria”

Ok, visto che il mio resoconto dell’esperienza a “La fattoria” tarda ad arrivare, eccovi intanto tutte le foto che ho scattato a Marrakech e Ouarzazate durante la settimana che ha preceduto l’inizio del reality. (la visita al suk, le lunghe giornate in albergo, il viaggio tra le montagne per raggiungere la casbah, il mio ritorno…) Per la serie: l’ascia di guerra non era stata ancora dissotterrata ma a guardar bene le espressioni, la Ricciarelli aveva già l’aria da istitutrice perfida e cazzuta della signorina Rottermeier. Tutte le foto scattate da me Le immagini nella fattoria Altre immagini Il video finale dei miei 78 giorni in fattoria

Meglio specificare

Irresistibile scambio di battute oggi pomeriggio a “Verissimo” tra Alfonso Signorini e la conduttrice Paola Perego. Signorini: “Ho un gossip per te! Magda Gomes tra poco sposerà un principe tedesco.” Paola Perego: “Ah. Quindi non farà più Markette?” Signorini: ” Cioè…Tu intendi la trasmissione tv? No, quella no.”

L’ultimo appuntamento

Sabato sera andrà in onda una sorta di gran galà de “La fattoria”. Ora, non posso raccontarvi nel dettaglio il perchè sia un appuntamento da non perdere assolutamente, però sabato vi suggerisco di fidarvi della titolare e di buttare un occhio su canale 5. Non potete perdere almeno tre cose: a) la maxi-rissa tra due concorrenti di sesso femminile con tanto di schiaffi e insulti (io, una volta tanto, mi sono limitata ad assistere divertitissima) b) la consegna dei telecammelli al concorrente più sexy, a quello con la lingua più biforcuta, a quello con più personalità… La titolare può anticiparvi che era nella rosa dei nominati in quasi tutte le categorie e che s’è portata a casa un telecammello che fa già la sua bella figura nella libreria Billy di Ikea accanto alla fascia di Miss San Giacomo di Roburent 1990 e al classico souvenir trash ricordo del Marocco (un narghilè in miniatura brutto come poche cose al mondo). c) l’abito da sera della titolare (lilla, con tanto di balze, volant e perline varie) che faceva tanto “Antonella Clerici agghindata per il sabato sera” e che la rendeva pericolosamente somigliante alla sobria torta nuziale del matrimonio di Totti e Ilary. p.s Domani pomeriggio sono a “Verissimo” con Mastelloni.

Tremate! Tremate! Le strateghe son tornate!

E insomma, l’avventura è finita. Inutile dire che ci sono un milione di cose da dire e raccontare su questa esperienza meravigliosa e devastante che è stata “La fattoria”. Nei prossimi giorni, appena riuscirò a rientrare nella normalità e magari a non discutere con amici e parenti senza minacciare di nominarli tutti o di lasciarli da soli in camerata con la Ricciarelli e il suo cane Dorothy , leggerete un po’ di mie riflessioni su questo blog, nel frattempo mi preme di dirvi un paio di cose al volo. Prima di tutto GRAZIE. Grazie davvero a Matteo che si è occupato alla grande di questo blog e a tutti quelli che hanno tifato per me e mi hanno sostenuta e difesa strenuamente. Grazie ai blogger e ai commentatori, a tutti quelli che mi hanno scritto via mail, grazie a Gianluca Neri e al buon Daveblog che è stato indubbiamente la mia carampana più fedele, anzi, invasata. So che anche Luca Sofri ha mandato un sms per spedire la Cavagna a casa e lasciare me nella kasbah e queste, devo dire, sono cose che fanno bene al cuore (e malissimo alla sua reputazione). Ringrazio poi i moltissimi che mi hanno scritto per esprimermi solidarietà riguardo le esternazioni di Maurizio Costanzo sul mio conto (se l’è presa parecchio perchè al mio ritorno non ho avuto voglia di partecipare ai dibattiti di Buona Domenica con Angela del Grande fratello e Randy Ingerman sull’opportunità di schiarire o meno le meches a Orietta Berti). Tra l’altro aggiungo che non ho una gran voglia di prender parte all’operazione costanziana messa in atto da alcune settimane “Alessia Fabiani Santa Subito” e che a breve mi farò promotrice dell’operazione alternativa “Alessia Fabiani Santa? Dubito!”. Per il resto, sappiate che sono stra-contenta di come è andata, anche se per un attimo, quando mi hanno comunicato che in Italia era cambiato il governo, ho temuto che fosse accaduto per qualcosa che avevo detto in torre. Nei prossimi giorni vi farò un resoconto dettagliato dell’esperienza in fattoria, nel frattempo vi comunico che per la gioia di molti e soprattutto di Costanzo, venerdì sera sarò ospite de “Le invasioni barbariche”. (nel talk) Giovedì in seconda serata sarò ospite di Claudio Martelli all’interno del suo programma “L’incudine”. Venerdì pomeriggio sarò a “Verissimo” ospite di Paola Perego. E ora scusate, ma vado a fare la mia consueta oretta di strategie e tatticismo. Ciao cì!

Arrivederci

Ebbene sì. Parto. M’avessero detto che un giorno mi sarei ritrovata nel bel mezzo del Sahara con Alvaro Vitali avrei stentato a crederci. E a dirla proprio tutta avrei ancor di più stentato a credere che se proprio un giorno fossi finita ad andare a coltivare qualcosa in Marocco, si sarebbe trattato al massimo di carote e zucchine. Ad ogni modo, signori, non vedo perchè la mia decisione di partecipare alla Fattoria desti tanto stupore. Gad Lerner fa la pubblicità dei Krumiri e vi stupite se io vado a mungere capre con la Fabiani? Prima di partire ho una sola raccomandazione da farvi: vado in Marocco, paese quasi totalmente musulmano. Se magari, nei prossimi mesi, metteste da parte l’hobby delle vignette, ecco, io e gli altri concorrenti ve ne saremmo profondamente grati. Farò del mio meglio. Vi abbraccio. Selvaggia (durante la mia assenza lascio il blog in buone mani. Presto scoprirete di chi.)

Mattinata dura per il premier

Silvio Berlusconi è ospite di Maurizio Costanzo a “Tutte le mattine”. Maurizio Costanzo: “Fantoni! C’è il presidente, fagli le facce da pomodoro!” Fantoni, ubbidiente, fa quella da pomodoro classico, da pomodoro a fiaschetto e da pomodoro pachino. Segue domanda scomoda di Tiberio Timperi al presidente: “Presidente, vale di più il sorriso di un figlio o il successo in politica?”. Una vera e propria imboscata.