Navigate / search

Uno Mattina

Messaggio per chi non fosse iscritto alla newsletter:domani mattina alle nove e un quarto sono ospite della Capua ad Uno Mattina. Sempre che mi svegli.

I prossimi libri di Oriana Fallaci

Dopo il prevedibile successo de “La Forza della ragione” , arriveranno presto in libreria tre nuove opere letterarie della prolifica scrittrice Oriana Fallaci .Eccoli: “Lettera a una balena settimina” Un pesante “J’accuse” in forma epistolare sul mondo islamico, in particolare contro i Sanniti, gli Sciti ed i cristiano-maroniti, tutte etnie che per la caccia alla balena usano slogan anti-semiti. Mai come in questo libro si rivela lucida l’analisi della Fallaci contro l’integralismo islamico paragonato ai più rovinosi tipi di fanatismo religioso come l’incondizionata adesione mistico-fideistica al “greatest hit” dei Nomadi o la fanatica adorazione dei primi quattro album dei Pooh nonché la dipendenza totale dagli insegnamenti di Raffaele Morelli. La Fallaci si scaglia contro tutto il mondo islamico compreso Kabir Bedi e la nazionale siriana di subbuteo .Oriana, nella sua disamina, parte dalla ditta che produce le bandane di Arafat e si interroga sul perché gli islamici siano così irritabili individuando alcune ragioni . In primo luogo, secondo la Fallaci, in Islam fa troppo caldo anche la notte e gli islamici vagano tra il tinello e la cucina in cerca di un soffio d’aria . Per questa ragione, durante il giorno sono così nervosi che gli basta anche solo sentire la parola “caldo” o, ancora peggio, “Calderoli” che diventano delle furie.In secondo luogo gli islamici ce l’hanno con l’Occidente perché l’Occidente ha il televoto e loro no. In terzo luogo, una causa forte di questo nervosismo è che gli islamici hanno ancora i bar senza videopoker, cosa che crea grosso malumore e che li porta, talvolta, a far saltare in aria bar ed altri luoghi pubblici in segno di protesta.L’impietoso e lucido affresco di Oriana si chiude con un duro e toccante monito all’Occidente: “State attenti occidentali perché se va avanti così è un casino.” Ovviamente, alcuni estratti del libro appariranno la prossima settimana su “Panorama” assieme agli estratti, anch’essi in anteprima, del nuovo libro di Carlo Rossella “Wash in Miami” con la descrizione delle lavanderie a secco più chic di Miami. “La sfiga e il portafoglio” Durissimo sfogo scritto a caldo dopo il disastro del Milan in Champion’s league con il Deportivo La coruna. Si tratta di un j’accuse molto crudo, questa volta contro il mondo islamico, accusato di fornire sottocosto calciatori al calcio spagnolo. Il libro, i cui passi salienti appariranno la settimana prossima su “Panorama” assieme agli estratti in anteprima di un altro nuovo volume di Carlo Rossella dal titolo “Al trotto in Miami” con la descrizione delle migliori ricevitorie Totip di Miami, parte dal presupposto che il calciatore islamico, provenendo dal mondo islamico, sia islamico in sé e quindi cattivo di carattere, nervoso e suscettibile. Il Milan, rappresentando il mondo occidentale, è buono, ma secondo la Fallaci dovrebbe rinunciare ad una punta infoltendo il centrocampo. Comunque sia Oriana è piuttosto puntuale ed imparziale nel giudicare come i mali del mondo occidentale dipendano tutti dall’Islam compresa la peronospora, la menopausa precoce, la crisi dell’Alfa Romeo di Arese, la mucillagine, la carie e Costantino di “Uomini e donne” . “L’Islam per i ricchi” In questo terzo libro, inaspettatamente, Oriana si scaglia con lucida violenza contro il mondo islamico. Il libro, alcuni estratti del quale appariranno la settimana prossima su Panorama Web assieme ad alcuni estratti di un’altra nuova opera di Carlo Rossella dal titolo “Eat in Miami” con la descrizione delle migliori pizzerie con forno a legna di Miami, è a sorpresa una sorta di j’accuse contro tutto l’Islam ed alcuni europei colpevoli di spalleggiare il mondo islamico portando nomi che sponsorizzano la causa islamica. In particolar modo, durissimi gli attacchi contro la barzellettiera Valentina PERSIA e la cantante SIRIA. Nel libro c’è anche una comoda ed utile cartina dell’Islam con segnati i posti dove si trovano alberghi islamici con la parabola per vedere “C’è Diaco” su Sky e di tutte le fattorie islamiche dove il rito della macellazione prevede che gli animali vengano macellati anziché col capo rivolto verso la Mecca, col capo rivolto verso il Mac Donald’s di Sharm el Sheik.

Quando il destino si accanisce


Segnali incoraggianti per il nostro cinema . Non solo va registrato il recente successo di numerose pellicole italiane, ma è doveroso segnalare il crescente interesse del cinema straniero, in particolar modo americano, per le attrici nostrane. Un nome su tutti: Martina Stella.La Stella, sembra ormai notizia certa, avrà una parte nel sequel di “Ocean’s eleven”, pellicola di grandissimo successo diretta da Steven Soderberg. Nell’apprendere la notizia, dopo un primo momento di perplessità, devo confessare di aver gioito , e non solo per ragioni di orgoglio nazionale. Suvvia, siamo giusti, la ragazza va pur risarcita in qualche modo di tutte le disgrazie che la vita le ha riservato fino ad oggi. In soli diciannove anni infatti, la lolita dell’Impruneta ha dovuto affrontare dure prove quali, ad esempio, un difficile debutto cinematografico nel film record d’incassi “L’ultimo bacio” in cui le è toccato lo sgradevole ruolo dell’amante di Stefano Accorsi, ruolo per il quale, eroicamente, non ha neppure chiesto una controfigura. Ma non è certo finita qui: altre dure salite attendevano dietro l’angolo questa sfortunata ragazza. Avendo appreso che Renzo Arbore è da anni testimonial della “Lega del filo d’oro” e che Angelina Jolie lo è dell’Onu in Cambogia, la Stella si è presa il difficile incarico di sposare nobili cause ed è diventata a sua volta testimonial di occhiali, gioielli, orologi e infine creme idratanti per quella nota associazione benefica che è la Biotherm.Il suo spirito missionario non si ferma certo qui . Lo scorso anno decide di accollarsi la parte di “Clementina” nello spettacolo “Aggiungi un posto a tavola” . Molti affezionati del Sistina e della commedia musicale manifesteranno qualche perplessità per via della giovane età dell’attrice e della sua scarsa gavetta, ma Martina vincerà comunque la scommessa: dimostrerà infatti di non aver imparato a cantare, a recitare e a ballare, ma di cavarsela egregiamente col dettato e di sapere alla perfezione le tabelline del sei e dell’otto. Attualmente la povera Martina è protagonista della fiction “Le stagioni del cuore” accanto al ributtante Alessandro Gassman e, come se non bastasse, vive una travagliata storia d’amore con Lapo Elkann. Il rampollo di casa Agnelli e Martina pare condividano a tal punto la passione per luoghi intrisi di spiritualità e misticismo quali Cortina D’Ampezzo e Forte dei Marmi da essere stati ribattezzati dagli amici più cari “Due cuori ed una Capannina” e di nutrire entrambi una tale repulsione per le cose terrene da starsene quasi sempre in aria sul jet privato di lui.Come già accennato, sempre per la serie “E’ uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo” Martina farà parte del cast di “Ocean’s eleven 2”. Secondo voci assai attendibili, prima di accettare il ruolo nella pellicola americana, ha comprensibilmente chiesto di poter girare indossando guanti sterili monouso e mascherina chirurgica per evitare contatti diretti con i ripugnanti protagonisti maschili Matt Damon, George Clooney e Brad Pitt.Pora Stella.

Metto le mani avanti

Memore di insinuazioni passate e viste le notizie che stanno venendo fuori, ecco, a scanso di equivoci, io David Beckham non lo conosco e non ci siamo mai sentiti per telefono. P.S. Scommettiamo che entro una settimana salterà fuori un amante di Victoria con le solite rivelazioni della serie “Le mie notti di fuoco con la Posh Spice. Ci incontravamo durante le trasferte di David…”?

Belle parole

Programma “La fattoria”.
Uno dei fratelli di Selen commenta così lo spirito di adattamento della sorella:

“La vedo a suo agio, del resto lei è una che nelle situazioni di gruppo si trova bene.”

C’era parso di intuirlo.
Iva Zanicchi commenta così l’ingresso nella fattoria di Rita Montella:
“Le moglie dei calciatori sono abituate alla fatica, hanno una certa tempra.”
Sì come no.
La Montella infatti, pur di partecipare a “La fattoria”, ha chiesto un’aspettativa di due mesi al capocantiere.

Urge titolo!


Inspiegabilmente, proprio nel momento in cui la radio stava cominciando a recuperare ascoltatori, Radio Rai (nello specifico Radio 2) ha proposto alla sottoscritta di condurre un programma. Partirà il ventisei aprile ed andrà in onda, per tre settimane, da mezzanotte alle due, dal lunedì al venerdì.Il fatto che a quell’ora le alternative siano Marzullo e Home Shopping Europe mi fa ben sperare.Ora, è fatto noto che come titolista sono una pippa vera, per cui al momento il titolo più probabile sembra essere “Notte selvaggia” , ma vi butto lì una proposta:se vi vengono in mente dei titoli divertenti o un po’ più originali di quello citato voi me li mandate via e-mail (sel.ma@tin.it) , io li pubblico tutti, poi se ne salta fuori uno che piace a me e alla redazione del programma , regalo una copia del mio libro (non è ancora uscito, ma mancano pochi giorni) a colui che ha avuto l’idea migliore.I temi della trasmissione saranno giornalieri e quasi sempre legati allo spettacolo, dai provini- ai figli d’arte – a Lele Mora – ai reality show, con ospiti legati all’argomento ma anche totalmente slegati. Inutile dire che che ci sarà una puntata dedicata ai blog , dunque all’auto-incensamento. Sì, è proprio come state pensando. Ovviamente associare il titolo della trasmissione ad una copia-omaggio del libro fa parte di una bieca e disgustosa campagna di self-marketing.Attendo trepidante. 🙂

Calendario 2005

Si ringrazia il tgcom per aver inserito la sottoscritta nella rosa di candidate in lizza per il prossimo calendario di “Max” insieme a gnocche del calibro di Carolina del Grande fratello e Martina Stella.
QUI trovate l’articolo con relativo sondaggio.
Votatemi numerosi, ma sappiate che qualora vincessi, vi toccherà avere la seguente accortezza: grazie ad un frugale pranzo pasquale credo di aver ingerito almeno 9750 calorie, per cui se qualcuno prova ad appendermi ad una parete, si accerti prima che non sia un muro portante, altrimenti viene giù tutto il condominio.

Buona Pasqua

Buona Pasqua e felice anno nuovo a tutti. “Anche se io sono abituata a frequentare persone più spesse”. (Flavia Vento dixit) (e auguri di Buon compleanno a mio fratello Brando, già che ci siamo.)