Navigate / search

Er Batman al femminile pure nel mondo delle…

Er Batman al femminile pure nel mondo delle fashion blogger. Nun se salva niente.

Se ve lo siete persi, c’è appena stata un’Arisa…

Se ve lo siete persi, c'è appena stata un'Arisa già provata da una serata in cui le scappava da piangere pure mentre Cattelan ricordava la pagina facebook, che in preda a una crisi isterica a xtra factor ha urlato: "Ma cosa pensi, che gliela do a Morgan per fargli dire che gli piacciono i Freres Chaos?" E poi: "Cazzo sei falsa Ventura!" battendo le mani sul bancone e scappando via dallo studio. Oh, questa non ha la tenuta psicologica per fare il giudice, se continua a fare la cantante il mattino ha l'oro in bocca il mattino ha l'oro in bocca il mattino ha l'oro in bocca il mattino ha l'oro in bocca il mattino ha l'oro in bocca il mattino ha l'oro in bocca il mattino ha l'oro in bocca il mattino ha l'oro in bocca ……..

Ken Loach rifiuta di andare a ritirare il premio…

Ken Loach rifiuta di andare a ritirare il premio al Festival del cinema di Torino perchè il Museo Nazionale del Cinema ha esternalizzato il servizio di pulizie (quindi licenziamenti, lavoro precario e salari bassi) e lui ha dichiarato: "Abbiamo realizzato un film dedicato proprio a questo argomento, Bread and Roses. Come potrei non rispondere a una richiesta di solidarietà da parte di lavoratori che sono stati licenziati per essersi battuti per i propri diritti? Accettare il premio e limitarmi a qualche commento critico sarebbe un comportamento debole e ipocrita. Non possiamo dire una cosa sullo schermo e poi tradirla con le nostre azioni. Per questo motivo, seppure con grande tristezza, mi trovo costretto a rifiutare il premio". Al di là della questione in sè, una coscienza politica e sociale che i nostri attori si sognano. In America perfino Clooney finisce in manette per una causa. Qui in manette ci finiscono i politici. Grande Ken.

Questa storia è veramente ridicola e la dice…

Questa storia è veramente ridicola e la dice lunga sulla simpatia della famiglia Celentano. Parpiglia sulla Gazzetta dello sport racconta che i tifosi nerazzurri non possono più cantare "Amala"
(in origine Pazza Inter) allo stadio perchè Rosita Celentano detiene i diritti della canzone. Aggiungo che la sua etichetta discografica avrebbe chiesto, si mormora, 1 milione e mezzo di euro all'Inter. Moratti costretto dunque a rispolverare "C'è solo l'Inter". Notare che il caro Celentano è nerazzurro da una vita, tanto che partecipo' alla festa per il centenario della squadra. Ergo, ora le ragazzine che ai concerti cantano "Bello e impossibile" a Marco Carta, dovranno fare un bonifico alla Nannini. Ridicoli. Propongo un bell'hastag per i Celentano: #detestali